Categorie
Politica

Nel blu dipinto di blu

Aereoporto Aquino ora o mai più, unità d’intenti e risultati rapidi.

Dopo la debacle dell’assegnazione della costruzione della stazione Tav a Ferentino era inevitabile il sollevarsi di un polverone mediatico tra vincitori e vinti, dove gli unici sconfitti sono gli inermi cittadini del Sud della provincia di Frosinone.

Probabilmente tra accuse e repliche si continuerà per mesi a parlare della vicenda senza possibilità alcuna di cambiare il corso della storia.

Stare qui a rimuginare su ciò che è stato deciso da chi ci governa e da Ferrovie dello Stato lascia il tempo che trova. Sperando nel risultato che la Stazione Tav dovrà portare sul territorio facciamo il tifo per gli amici dell’area nord della provincia perché tanto ormai tutto è compiuto e ci auguriamo che gli ingenti investimenti anche per le opere accessorie possano ridare slancio all’area in questione.

Guardare avanti con un obiettivo preciso, conseguire un risultato tale da compensare la Tav a Ferentino ha un unica direzione.

Dare il via al progetto Aereoporto ad Aquino cosi come da anni si continua a dire, specialmente adesso che ENAC ha messo in cantiere il progetto per la costruzione di un nuovo sito nella Regione per ampliare la proposta e supportare Fiumicino e Ciampino. Adesso è il momento che a vario titolo Regione Provincia e Comuni facciano gioco di squadra, possibilmente accantonando interessi e bacini di voti. Nicola Zingaretti Mauro Buschini Sara Battisti Pasquale Ciacciarelli Massimo Ruspandini il deus ex machina Francesco De Angelis e i sindaci del sud della provincia siano una spina nel fianco per gli amministratori regionali e nazionali, facciano sentire forte la loro voce perché rappresentano un’area importante per cultura storia e tradizione che non può e non deve essere considerata soltanto la discarica della Capitale. Questo territorio già martoriato da una profonda crisi economica e occupazionale non può e non deve essere abbandonato a se stesso. E’ ora che si giochi di squadra e che ognuno metta davanti solo e soltanto gli interessi di questa area geografica della Provincia..

Tra le altre cose nel consiglio di amministrazione ENAC siede una vecchia conoscenza di quest’area, Alfredo Pallone che potrebbe in qualche modo supervisionare il progetto Aereoporto ad Aquino.

E’ il momento di fatti concreti, di risposte e di una ripartenza per questo territorio che deve essere rapida immediata ed efficace come un contropiede tipico del calcio italiano.

Immaginiamo che qualcuno sorriderà davanti a questa idea, ma consigliamo prima di proferir parola un profondo sospiro, perché di sorrisi, anni fa, quando qualcuno parlava di TAV, ne abbiamo visti tanti di sorrisi e sappiamo tutti come è andata a finire.

Sappiamo che c’è un tavolo aperto anni fa dall’allora Presidente del Co.S.I.La.M Mario Abbruzzese al quale sedevano il Sindaco di Cassino Enzo Salera il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi del Lazio Meridionale Giovanni Betta e altre figure illustri del territorio con l’obiettivo della TAV a Cassino, bene, che non si disperda quella volontà di crescita del territorio ma si cambi solamente obiettivo. Si faccia squadra affinché chi leggendo magari sorriderà oggi possa rimanere senza parole tra qualche anno ad obiettivo centrato.

 481 total views